Report Acquario Natura 2012

Dal 27 ottobre al 4 novembre 2012, si è tenuta presso il polo fieristico di Bergamo, la manifestazione «Acqua e Natura», organizzata e gestita dall' A.I.P.A.- ASSOCIAZIONE ITALIANA PESCI E ACQUARI.

Arrivati in fiera campionaria a Bergamo, abbiamo purtroppo constatato, che la zona dedicata a questo evento, era ridotta ad una minima parte, pressoché un quinto dell'intera fiera.
Rincuorati però dai grandi nomi che esponevano al suo interno, quali: Tetra, Sera, JBL, Zolux, Elos e molti altri, abbiamo cominciato ad addentrarci tra gli stand.

Ad inizio percorso abbiamo avuto subito una bella sorpresa, uno stand gestito da EscheMatteo, espositore proveniente da Parma, trattante acquari, laghetti e terrari, che in collaborazione con Mondoamico Aquarium Techniques ha esposto una vasca da parecchi litri, un aquascape molto semplice ma «efficace» che ha attratto parecchi visitatori.

Oltre a questo, ha esposto un piccolo cubo marino, a nostro parere il miglior allestimento d'acqua salata di tutta la fiera!

Proseguendo arriviamo allo stand della Sera e sinceramente dal marchio che porta, ci aspettavamo molto di più e invece.. in esposizione una vasca contenente discreti esemplari di discus, un vascone marino con coralli molli (mal sistemati) e qualche vasca con vari esemplari marini, davvero poca roba.


In compenso, un ampio scaffale con qualsiasi tipo di prodotto Sera e un responsabile molto disponibile a fare quattro chiacchiere con noi.
Cosa piacevole, all'interno dello stand Sera, erano presenti parecchi opuscoli illustrati disponibili a chiunque volesse leggere e informarsi sulla realizzazione di un piccolo acquario, laghetto o terrario.





Il seguente stand è quello della Zolux Italia, che presenta, vaschette da 15 litri illuminate a led, affiancate a piccole porzioni di terra dedite alla coltivazione di bonsai, il tutto messo insieme in un unico contesto molto carino alla vista, nel tentativo di ricreare un ecosistema vero e proprio.

Altro buon stand è quello della Verde Vivo, azienda bergamasca che ha esposto un paio di belle vasche e prodotti Sicce e Aquaristica. Anche qui, l'espositore è stato molto cortese e disponibile a disquisire sull'andamento del mercato acquariofilo.
Verde Vivo



Si arriva poi allo stand Elos, molto spazio a disposizione ma una scarna esposizione, qualche buon acquario con al suo interno prodotti Elos e un paio di allestimenti, una vasca marina e una dolce, peraltro molto belle e curate!




Altra grossa ditta espositrice è la Prodac, grosso scaffale con parecchi prodotti, dai mangimi, ai fertilizzanti fino ad arrivare a impianti di CO2 (esposti non proprio a prezzo promozionale), un ampio spazio relax, con tavoli dove sedersi a chiacchierare, ma pochi acquari, 4 vasche d'acqua dolce, principalmente allestite con Guppy e Corydoras.
Prodac


Stand non enorme invece per la Tetra, anche qui esposizione di vari prodotti e di qualche acquario di veramente bassa qualità e mal curato. Sinceramente ci si aspettava di più da una azienda leader nel settore come la loro.




Miglior stand espositore secondo il nostro parere, è quello della CEAB, che ha messo in esposizione una decina di acquari, marini e dolci, di ottima fattura e varietà, variando da vasca monospecifica per Paracheirodon Axelrodi, a vasche marine composte unicamente di coralli bianchi, fino ad arrivare a vaschette monospecifiche per Caridine yellow. Veramente molto ben fatte!





Per concludere il nostro percorso, altri stand espositori come quelli di Valverde aquarium, unico ad avere a disposizione piante in vendita oltre ad acquari ben fatti, con Discus, Apistogramma e qualche Ciclide.





lo stand della Kuda, con molte vasche di esposizione e vendita si parecchie varietà di pesci e invertebrati, oltre ovviamente ad acquari e qualche prodotto e mangime.

Ed infine la Natural & Animal, altra bella sorpresa della manifestazione, due vasche dolci esposte, veramente di pregevole fattura, una con Paracheirodon Axelrodi e l'altra con discus e un espositore molto cordiale e preparato.



Insomma, ci si poteva aspettare di più da grandi marche come Sera, Tetra, Prodac, mentre siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalle più «piccole» che hanno dato dimostrazione di credere in un mercato in costante crescita.

La cosa che ci ha dato più fastidio è stata purtroppo la gestione pessima di alcune vasche, che contenevano ahimé diverse specie di pesci in pochissimi litri. Oltre a ciò, pratica oramai di uso comune, troppi esemplari di Betta Splendens segregati in minuscoli bicchieri.

Detto ciò, speriamo di avervi dato un idea di quello che è stata questa esposizione e che la voglia di fare bene e sempre in meglio non manchi mai, ci vediamo qui, tutti presenti l'anno prossimo!

Articolo a cura di: Niccolò Ferrario