Staurogyne repens

 

 

Pianta palustre di piccole dimensioni. Il fusto ha un portamento eretto nella fase iniziale, in seguito tende a coricarsi sul terreno. Emette nuove radici avventizie nella zona dei nodi atti alla propagazione. Le foglie misurano circa 2-3 cm. di lunghezza, si presentano opposte decussate sul fusto, con margine liscio e di colore verde chiaro vivido. La pianta dispone, se coltivata in modo ottimale, di un apparato radicale che può svilupparsi su tutto il fondo, anche in profondità.

 

 

 

 

Provenienza: Brasile, America meridionale

Famiglia: Acanthaceae

Altezza media: 3-5 cm.

Larghezza media: 5-10 cm.

Difficoltà di coltivazione: media

Temperatura media: 22°-28°C

Illuminazione: intensa

Crescita: lenta

pH: 5,5-7,0 pH

Durezza acqua: tenera

 

Descrizione: pianta palustre di piccole dimensioni. Il fusto ha un portamento eretto nella fase iniziale, in seguito tende a coricarsi sul terreno. Emette nuove radici avventizie nella zona dei nodi atti alla propagazione. Le foglie misurano circa 2-3 cm. di lunghezza, si presentano opposte decussate sul fusto, con margine liscio e di colore verde chiaro vivido. La pianta dispone, se coltivata in modo ottimale, di un apparato radicale che può svilupparsi su tutto il fondo, anche in profondità.

 

Propagazione: metodo per talee. Sarà sufficiente prelevare un getto laterale recidendo la porzione di pianta, subito sotto il nodo dello stelo e impiantarla in un'altra zona della vasca.

 

Fertilizzazione: si nutre soprattutto per via radicale, di conseguenza sarà opportuno utilizzare un fondo ricco di nutrienti, soprattutto Potassio e Azoto. Si consiglia, comunque, l'utilizzo di fertilizzazione in colonna e una concentrazione costante di CO2.

 

Posizione in vasca: pianta da primo piano. Utilizzata anche per definire la base di gruppi legnosi o rocciosi, soprattutto per rocce vulcaniche molto porose.

 

Consigli: una pianta stupenda, ma ancora difficile da reperire in modo immediato. La pianta, se non riceve le cure necessarie e una corretta nutrizione dal fondo, tende ad allungarsi verso l'alto, raggiungendo anche i 10-15 cm di altezza, perdendo così il suo effetto a cespuglio molto decorativo all'interno dell'acquario. Pertanto, sarà opportuno un fondo ricco di nutrienti per ovviare a questo problema.

 

 

Scheda curata da Erica Subioli.