Cryptocoryne wendtii

 

Provenienza: Sri Lanka, Asia

Famiglia: Araceae

Altezza media: 7-15 cm

Larghezza media: 10 cm

Difficoltà di coltivazione: facile

Temperatura media: 24°-28°C

Illuminazione: media

Crescita: media

pH medio dell'acqua: 6.5-7,5 pH

Durezza dell'acqua: medio-dura

 

 Descrizione: pianta palustre a crescita medio-rapida, a forte sviluppo basale e radicale; provvista di rizoma strisciante cui sono attaccate le foglie a rosetta. Le foglie sono a forma ellittica allungata, ondulate al margine; il loro colore varia per molteplici fattori (anche l'illuminazione) e copre sfumature dal verde scuro olivastro-bruno al verde più chiaro. La grandezza delle foglie e il colore possono variare secondo le tipologie scelte da inserire in acquario: Cryptocoryne wenditii Tropica, Cryptocoryne wenditii Brown e Cryptocoryne wenditii Mi Oya.

Propagazione: tramite stoloni.

Fertilizzazione: richiede un fondo ben fertilizzato in particolar modo di Ferro e la crescita è notevolmente migliore con una regolare aggiunta di anidride carbonica, di cui si consiglia un flusso continuo in vasca.

Posizione in vasca: ideale per la posizione centrale e anteriore in acquario in quanto risulta essere una pianta molto decorativa. Questo tipo di pianta crescerà più vigorosa su terreni ricchi di nutrienti, ad esempio argillosi e coperti da sabbia fine. Piantare in gruppo con gli esemplari ben spaziati fra loro.

Consigli: questa pianta è caratterizzata da un'estrema adattabilità a vari tipi di condizioni, sia per quanto riguarda il pH dell'acqua sia il terreno su cui piantarla. Come tutte le varietà di Cryptocoryne, la pianta reagisce male a qualsiasi cambiamento dei valori dell'acqua. Non necessita di particolari attrezzature, sarà importante accertarsi sempre che in acquario ci siano parametri ambientali costanti.

Problemi derivanti da un'errata coltivazione: improvvisi cambiamenti di parametri ambientali potrebbero indurre la pianta al fenomeno della marcescenza, di cui i sintomi caratteristici sono fori molto piccoli sulle foglie che aumentano la loro grandezza fino a disintegrare tutta la foglia. Non è una vera e propria malattia, è solo una risposta molto negativa di reazione ai cambiamenti. Non ci sono cure o attenzioni particolari per prevenire questo fenomeno, basterà attendere la ricrescita di nuove foglie.

Scheda curata da Erica Subioli.